closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Mario Scalesi, anatomie dolorose da Tunisi a Palermo

POESIA. «Le poesie di un Maledetto», un’edizione, con testo a fronte, a cura e con la traduzione di Salvatore Mugno per Transeuropa. Si tratta dell’unica silloge firmata dal pioniere della letteratura francofona del Maghreb (1892-1922)

In alto Mario Scalesi

In alto Mario Scalesi

A quasi un secolo dalla sua morte, Transeuropa pubblica Le poesie di un Maledetto («Les poèmes d’un Maudit»), di Mario Scalesi (1892-1922), a cura e traduzione di Salvatore Mugno. Si tratta di un’edizione rinnovata, con un apparato critico più generoso e aggiornato rispetto alla quella del 1997. A Mugno va il merito di esser stato primo a far conoscere in Italia Scalesi, traducendone quasi la metà dei poemi e ricostruendone il tortuoso percorso di fortuna critica da parte dei suoi connazionali. Ma chi sarebbero poi costoro? Di quale nazione stiamo parlando? Scalesi nasce a Tunisi, in una modesta famiglia di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi