closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Marino cerca una rete

Mafia Capitale. Mezza giunta alla fiaccolata per la legalità di Cgil, Cisl e Uil. Assemblea straordinaria del Consiglio regionale del Lazio. Zingaretti: «Siamo stati un argine ma non sufficiente. La Regione parte civile». Il Pd raccoglie i cocci ma il sindaco "marziano" tesse il nuovo patto con le forze sociali

Il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, e il sindaco di Roma, Ignazio Marino

Il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, e il sindaco di Roma, Ignazio Marino

Lo tsunami giudiziario che ha travolto Roma non è «un meteorite che deflagra in un giardino pulito: negli ultimi anni era chiaro l'affermarsi di una vera e propria mutazione genetica del concetto stesso di azione politica». Nicola Zingaretti prova a riportare la politica al centro dell’attenzione del Consiglio regionale riunito appositamente per ritrovare una bussola nel pantano galattico di Mafia capitale. All’estrema periferia di via della Pisana come sul colle del Campidoglio è palpabile la fibrillazione per gli ultimi sviluppi di un’inchiesta che sembra infinita e rivoluzionaria come una novella Tangentopoli, ma soprattutto per il diluvio di intercettazioni e teoremi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.