closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

«Mare di levante» alla Fondazione Menna di Roma

MOSTRE. A proposito della esposizione di Nicola Maria Martino

Nicola Maria Martino, «Cancellature» (2020)

Nicola Maria Martino, «Cancellature» (2020)

Nell’educazione sentimentale che viene dalla prossimità al mare e al vento c’è l’amore per l’altrove. La vita stessa diventa «crocevia di cammini», come ci diceva Edmond Jabès tratteggiando la sua poetica ospitalità. Nella personale dell’artista Nicola Maria Martino, «Mare di Levante», a cura di Antonello Tolve (fino a stasera nella sede romana della Fondazione Filiberto e Bianca Menna (Via dei Monti di Pietralata 16, www.fondazionemenna.it), si sente la stessa perdita d’orientamento che conosciamo andando sott’acqua o quando il sole ci acceca impedendoci di guardare. Come se l’occhio, affacciandosi a queste tele-finestre, si scoprisse a ricordare le visioni fantastiche che interrompono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.