closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Marchionne minaccia: “Le Alfa all’estero”

L'ad Fiat: "In Italia non si può fare industria". Ennesimo affondo del «manager dei due mondi», che torna a insistere per una legge sulla rappresentanza. Le proposte alla Camera

Sergio Marchionne e John Elkann

Sergio Marchionne e John Elkann

Sergio Marchionne non ha proprio pace, e ieri è tornato a minacciare la possibilità che alcune produzioni Fiat vengano trasferite all’estero: questa volta è toccato all’Alfa. «Le condizioni industriali in Italia rimangono impossibili», ha detto l’ad Fiat durante la conferenza telefonica con gli analisti finanziari in cui spiegava i risultati dei primi sei mesi dell’anno. E la conseguenza ventilata è una sola: Fiat potrebbe produrre i nuovi modelli Alfa Romeo all’estero. «Abbiamo le alternative necessarie per realizzare le Alfa ovunque nel mondo – ha affermato – Rimango open minded, non ho pregiudizi», ha aggiunto Marchionne, tornando ad auspicare che il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.