closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

«Marchionne è sempre ostile»

Fiat. Landini (Fiom) boccia l’intesa su Mirafiori: un solo Suv non assicura il futuro dello stabilimento

Il segretario Fiom Maurizio Landini

Il segretario Fiom Maurizio Landini

Maurizio Landini evita giri di parole. Sceglie un parallelo secco e una proporzione efficace. «La Fiat è come Berlusconi, non rispetta le sentenze della Corte Costituzionale. Entrambi hanno la stessa allergia nei confronti della Carta. Gli altri sindacati assomigliano, invece, agli alleati del Cavaliere nel governo delle larghe intese». Il segretario della Fiom parla davanti ai suoi delegati, sotto il sole di un parco torinese (Giardini Ginzburg), che ospita Fiumana, la festa dei metalmeccanici. «L’accordo di mercoledì su Mirafiori è un fatto di una gravità inaudita. Cisl, Uil e Ugl non vogliono l’unità sindacale, ma accettano il ricatto della Fiat»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi