closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Maranhão, ucciso attivista indigeno

Si chiamava Paulo Paulino Guajajara, era un attivista della tribù indigena brasiliana Guajajara e membro dei Guardianes del bosque, la forza che prova a difendere la foresta dal disboscamento selvaggio. È stato ucciso lo scorso 1 novembre nella Riserva dell’Arariboia, nello stato nordestino del Maranhão. Un agguato a mano armata in cui è rimasto ferito un altro attivista, Laercio Guajajara. La polizia federale e quella statale indagano, i leader indigeni accusano i taglialegna. Sono 135 gli indigeni uccisi nel 2018, con un aumento di quasi il 23% rispetto al 2017

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.