closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Manovra, il governo tra due fuochi. La Ue preme, il Pd pure

Conti pubblici. Oggi Padoan incontra il vicepresidente della Commissione Ue. Ma Renzi avverte: dall’Europa «richiesta esosa». Vladis Dombrovskis: le sfide che l’Italia ha davanti a sé sono ampie, aspettiamo un programma di riforme ambizioso. L'ex premier: sono certo che Padoan avrà la sensibilità di confrontarsi con il reggente del Pd, i capigruppo e i ministri del nostro partito

Il premier Gentiloni e il ministro Padoan

Il premier Gentiloni e il ministro Padoan

Pier Carlo Padoan è tra due fuochi. Non è la prima volta che il ministro dell’Economia si trova in questa scomoda situazione, ma ora il tempo stringe, il momento della verità si avvicina. Il volume di fuoco più elevato lo alza l’Europa. Il gran giorno della festa di Roma sarà domani, ma per l’Italia la data cruciale è oggi. Padoan incontrerà Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione europea e figura chiave nella squadra dei duri. L’agenda prevede un solo argomento: la manovra correttiva. Deve arrivare entro il 30 aprile. Il governo vagheggia un anticipo che frutterebbe un’ottima figura. La Commissione però...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi