closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Manovra, a un passo dalla resa. Di Maio prova a resistere

Alleati divisi. La Ue chiede il 2% di deficit. Salvini pronto a cedere rimodulando Quota 100. Il pentastellato: «Trattare senza tradire gli italiani». La presentazione degli emendamenti del governo rinviata di nuovo

Conte alla Cerimonia di accoglienza del G20 a Buenos Aires

Conte alla Cerimonia di accoglienza del G20 a Buenos Aires

Mentre a Montecitorio la presentazione degli emendamenti del governo alla legge di bilancio, prevista per le 19 di ieri, slitta ancora fino a un’imprecisata ora della notte, la capitolazione dell’Italia alla Ue sembra a un passo. In termini di deficit e «numerini» si tradurrebbe in 2%, un decimale in meno di quanto si sarebbe potuto ottenere da Bruxelles, senza sforzo e senza conflitti, prima del Def. UFFICIALMENTE DI SALDI non parla in realtà nessuno. Il premier Giuseppe Conte, a Buenos Aires, ha visto il presidente della Commissione Juncker in una riunione a quattro con Tria e Moscovici ma giura che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi