closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Managua continua a bruciare. Ortega: «Nessun cedimento»

Nicaragua. È ingenuo pensare che le forze conservatrici nazionali e internazionali non cercheranno di capitalizzare la crisi. Ma il fracasso sandinista è il risultato delle politiche di Ortega

Studenti nell'università occupata di Managua protestano contro il governo Ortega il 23 luglio

Studenti nell'università occupata di Managua protestano contro il governo Ortega il 23 luglio

Nelle ultime settimane la situazione in Nicaragua ha continuato a degenerare: il 13 luglio scorso gli studenti che da due mesi occupano l’Universitá Nazionale Autonoma sono stati attaccati dagli «squadroni della morte» di Ortega, come vengono chiamati dagli universitari; ci sono state vittime e tante sparizioni. NON SI SONO RISPARMIATE neanche le aggressioni a vescovi e ai sacerdoti che vengono feriti e picchiati, mentre permettono agli studenti di rifugiarsi dentro le chiese. Nella stessa giornata i paramilitari hanno sequestrato Medardo Mairena, leader del Movimento contadino, che è poi riapparso, ma di fronte a un tribunale e accusato di terrorismo. Gli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.