closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’amnistia di Maliki per rompere l’alleanza tra Isil e baathisti

Iraq. Gruppi sunniti siriani e iracheni rigettano il califfato di Al-Baghdadi. L'Arabia saudita punta a riempire il gap petrolifero di Baghdad

La bandiera nera jihadista

La bandiera nera jihadista

L’autoproclamato califfato di Al-Baghdadi avrà difficoltà a raccogliere intorno a sé i musulmani di tutto il mondo. Perché per i gruppi islamisti, moderati e non, il battesimo a califfo Ibrahim del leader dell’Isil rasenta la blasfemia. Ieri in un nuovo messaggio fatto circolare in rete, Al-Baghdadi chiamava i musulmani ad imbracciare le armi e unirsi allo Stato Islamico creato unilateralmente tra Aleppo e Diyala, dalla Siria all’Iraq. «Una nuova era» nella quale l’Islam trionferà, ha detto il leader invitando tutti a prendere parte alla jihad e a smascherare l’idolo della democrazia. Ma già sono giunte reazioni dai diversi angoli del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.