closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Internazionale

L’amnistia di Maliki per rompere l’alleanza tra Isil e baathisti

Iraq. Gruppi sunniti siriani e iracheni rigettano il califfato di Al-Baghdadi. L'Arabia saudita punta a riempire il gap petrolifero di Baghdad

La bandiera nera jihadista

La bandiera nera jihadista

L’autoproclamato califfato di Al-Baghdadi avrà difficoltà a raccogliere intorno a sé i musulmani di tutto il mondo. Perché per i gruppi islamisti, moderati e non, il battesimo a califfo Ibrahim del leader dell’Isil rasenta la blasfemia. Ieri in un nuovo messaggio fatto circolare in rete, Al-Baghdadi chiamava i musulmani ad imbracciare le armi e unirsi allo Stato Islamico creato unilateralmente tra Aleppo e Diyala, dalla Siria all’Iraq. «Una nuova era» nella quale l’Islam trionferà, ha detto il leader invitando tutti a prendere parte alla jihad e a smascherare l’idolo della democrazia. Ma già sono giunte reazioni dai diversi angoli del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi