closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Maledetto Khyber Pass

Vivere a Kabul, la sarabanda degli expat e il circo internazionale. Kandahar e Jalalabad. In viaggio nella terra dei Pathan. L’unico passaggio a Nordest. Il villaggio dove si fabbricano le armi nuova meta turistico-giornalistica

Cosa ci affascinava tanto dell’Afghanistan? Quando con qualche sodale ricordavamo il Viaggio all’Eden, il viaggio che da Milano ci aveva portato a Kathmandu attraversando tutte le sfumature geopolitche dall’Asia, ci chiedevamo cosa ci potesse mai essere in un Paese senza mare, coperto di montagne e deserti rocciosi, con paesaggi mozzafiato ma nemmeno un albero sotto cui riposare o un prato verde (entrambi vere rarità) con cui rinfrescare almeno la vista. La risposta arrivò quando fu il lavoro di reporter a riportare il viaggiatore nel Paese di re Amanullah, il riformatore che negli anni Venti aveva fatto come Atatürk e levato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi