closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Malafede e malapolitica sulla sanità pubblica

Il commento. Le proposte di tagliare 2-3 miliardi alle regioni sono sacrosante. E le prime risposte dei governatori nascondono o sottomissione al governo o proposte inidonee, come quella del toscano Rossi di alzare le tasse ai ricchi. I super contribuenti, dopo l'ennesimo balzello, potrebbero farsi una sanità privata e lasciare quella pubblica agli indigenti

Padoan e Renzi

Padoan e Renzi

All’inizio la disobbedienza: non appena il governo ha chiesto alle regioni di contribuire alla legge di stabilità con dei risparmi sulla sanità, Chiamparino ha respinto la richiesta definendola «insostenibile». A ruota Coletto, l’assessore del Veneto, ha parlato di «mattanza». Ma il più estroso di tutti è stato Enrico Rossi, il presidente della Toscana, che ha detto: «Il ssn non si tocca......ai nemici del servizio sanitario dico di fermarsi o sono pronto a portare la gente in piazza per difenderlo!». Dopo la disobbedienza la sottomissione: è bastato un tweet di Renzi «non scherziamo») e tutti sono tornati a cuccia e a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.