closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

“Magna”, i pupi del presepe ci raccontano cibi e tradizioni

Ultraoltre. Una grande mostra interattiva dove si esibiscono i sapori e i profumi della cucina mediterranea e riemergono dal passato sorprendenti consuetudini

Preferite gli spaghetti allo scarpariello o i mezzanelli allardiati, il sartù di riso o la zuppa di soffritto? Amate le castagne di Montella o le olive nere di Gaeta, le albicocche del Vesuvio o i fichi del Cilento? Questi prodotti della terra e tanti altri piatti storici della cucina napoletana sono i protagonisti di Magna (acronimo che sta per Mostra Agroalimentare Napoletana), una straordinaria mostra interattiva nata in tempo di Expo che affronta il tema dell’agricoltura e della gastronomia napoletana dal punto di vista storico, scientifico e sociale svelandone tutti i segreti, dall’origine al piatto finito. Un appuntamento imperdibile per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi