closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Maduro: «Il Venezuela non s’arrende»

Intervista. Il presidente chavista dopo la dura sconfitta elettorale del governo: «Per difendere le nostre conquiste metto in gioco la mia vita. Certo abbiamo commesso degli errori, ma noi siamo da una parte sola: nella trincea comune di tutto il continente latinamericano»

Nicolas Maduro

Nicolas Maduro

Abbiamo incontrato il presidente venezuelano Nicolas Maduro per rivolgergli alcune domande dopo la sconfitta elettorale del governo. Presidente, tanti gli interrogativi dopo il tracollo del voto e 17 anni di governo di sinistra. Questo è l’unico paese del sud del mondo in cui l’esercito - qui nella formula politica di "unione civico-militare" - è andato oltre il nazionalismo, coniugandosi al socialismo umanista. Nel nuovo quadro, che faranno le Forze armate? Torneranno a sparare sulla folla che protesta come nella IV Repubblica? L’unione civico-militare si rafforza ogni volta che si presenta una difficoltà. È stato così durante il colpo di stato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi