closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Mademoiselle Coco Chanel

L'anniversario. Ritratto della donna che creò la divisa dell'emancipazione femminile

Prima di essere un marchio, Chanel è un’avventuriera. Non le piace raccontare di sé: «La realtà non mi fa sognare e io amo sognare». Non era facile entrare in contatto con lei, teneva le persone a distanza, tranne gli amici che conosceva da molto tempo, Picasso, Cocteau, Stravinskij, con alcuni dei quali aveva avuto appassionate relazioni amorose. Solo loro si permettevano di chiamarla Coco, per tutti gli altri era «Mademoiselle», che non evoca il termine di zitella, ma piuttosto quello di imprenditrice. Alla fine della faticosa creazione di una sfilata, subentrava l’angoscia. Quando il sole tramontava a rue Cambon, dove...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.