closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Macri, appena eletto, scatenato neoliberal

Argentina. Piano di misure antipopolari del padrone-presidente: 29 decreti d’urgenza, quanti quelli della Kirchner in 8 anni. Sotto attacco le Madri di Plaza de Mayo. Per finanziare banche, favorire le grandi imprese e distruggere il potere d’acquisto dei lavoratori

Il nuovo presidente argentino Macri

Il nuovo presidente argentino Macri

Argentina in piazza contro il ritorno delle destre. A una settimana dalla vittoria su Daniel Scioli per un pugno di voti, l’imprenditore Mauricio Macri ha dato avvio a un piano di misure neoliberiste suscitando un’ondata di proteste. Già nelle sue prime 72 ore di gestione, Macri ha firmato 29 Decreti di necessità e urgenza (Dnu): il totale di quelli emessi dalla ex presidente Cristina Kirchner nei suoi otto anni di mandato. Misure per distruggere il mercato cambiario, finanziare le banche, spianare la strada alle grandi imprese e distruggere il potere d’acquisto dei lavoratori. Macri ha abolito per decreto le restrizioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.