closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Macao vuole comprare «casa». Ma il comune resta in silenzio

Milano. Per l’acquisto degli spazi occupati dal 2012 e di proprietà della partecipata Sogemi, il colletivo lancia una «coalizione» di cittadini, artisti e lavoratori culturali

Macao

Macao

Macao decide di «scandalizzare» a Milano e propone di acquistare pubblicamente l’Ex Macello, lo spazio dove ha trovato casa nel giugno 2012. Il collettivo ha osservato i movimenti di So.Ge.Mi, la società partecipata dal comune e proprietaria dello stabile. La società deve incassare il più possibile, «spacchettare» le sue proprietà e vendere. La palazzina che ospita Macao rischia di andare a bando ed essere venduta. Per questo Macao ha giocato in contropiede, cercando di non restare prigioniero di uno sterile dibattito sgombero/non sgombero. «Al comune avanziamo pubblicamente la richiesta di aprire un tavolo che discuta le modalità di questa acquisizione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi