closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Ma sul ritorno alla normalità i tecnici ci vanno cauti

Covid. Il governo pensa a un “pass” per gli spostamenti a guariti, vaccinati e a chi ha un tampone negativo

Nel giorno in cui i nuovi contagi da coronavirus calano sotto quota 16 mila (con 327 mila tamponi) ma i decessi in 24 ore sono ancora 429, non è facile giustificare la roadmap di Draghi che prevede riaperture graduali a partire dal 26 aprile, il ritorno delle zone gialle e il via libera, almeno parziale, agli spostamenti tra le regioni. È vero che i dati mostrano un lento miglioramento, con un indice Rt nazionale a 0,85 e un’incidenza di 180 casi per centomila abitanti in 7 giorni, appena sotto i 185 di sette giorni fa. La flessione sposta in zona...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi