closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Ma per la scuola sicura servono risorse che il governo non vuole investire

I dati. Il rapporto settimanale della cabina di regia del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità riporta in arancione solo il Lazio. Calabria, Toscana e Val d’Aosta passano in rosso. Dopo Pasqua scuole aperte in tutte le regioni fino alla prima media. Ma la didattica in presenza va messa in sicurezza con un’attività di contact tracing capillare e test a tappeto, dicono gli esperti invano

Studenti di una scuola di Firenze

Studenti di una scuola di Firenze

Nonostante 24 mila nuovi casi positivi al coronavirus e 457 vittime di Covid-19, il virus prosegue il rallentamento iniziato una decina di giorni fa, con un numero di nuovi casi inferiore del 7% rispetto a una settimana fa. Il rapporto settimanale della cabina di regia del ministero della salute e dell’Istituto superiore di sanità però riporta in zona arancione solo il Lazio. Nella regione l’indice Rt è infatti tornato a 0,99 e l’incidenza del virus è inferiore ai 250 casi per centomila abitanti in sette giorni. A Calabria (Rt a 1,37), Toscana (1,1, ma con incidenza di casi elevata) e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi