closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Ma non si tratta di una rotta alternativa»

Si tratta di un fenomeno cominciato da mesi e non una conseguenza delle politiche messe in atto verso Tripoli o con gli interventi della Guardia costiera libica

«Non c’è nessuna rotta alternativa che dall’Africa porta in Europa. Gli aumenti degli arrivi che si registrano in Spagna in realtà sono un fenomeno cominciato già da alcuni mesi e sul quale stiamo lavorando per capirne le cause». Flavio Di Giacomo è il portavoce dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e rimane perplesso di fronte alle notizie secondo le quali i trafficanti avrebbero inaugurato un nuovo percorso per far raggiungere l’Europa ai migranti. Delle tre rotte tradizionali, quella del Mediterraneo occidentale che dal Marocco porta in Spagna, quella del Mediterraneo centrale dalla Libia verso l’Italia e, infine, quella del Mediterraneo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.