closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

«Ma dove sono le scimmie?», il lavoro dei migranti come dannazione

Nelle campagne la legge è dalla parte del padrone. Dal pontino al foggiano, dalla campagna milanese alla piana di San Ferdinando lo sfruttamento è figlio delle leggi: dalla Bossi-Fini al decreto Salvini in gran parte non toccato

Caporalato in provincia di Latina

Caporalato in provincia di Latina

La disarticolazione dei diritti del lavoro imposta dal neoliberismo di destra e da un riformismo di sinistra così moderato da avere accompagnato la precarizzazione dei lavoratori e delle lavoratrici anziché contrastarla, ha riorganizzato i rapporti di forza tra capitale e lavoro a vantaggio esclusivo del primo. È evidente nelle storie di quanti, anche ultracinquantenni, lavorano stabilmente precari nei call center, come rider, nei fast food o nei supermercati h24. Per non parlare del lavoro schiavistico nei campi agricoli, nella logistica, nella pesca, nell’assistenza domiciliare e in edilizia. Carla, ad esempio, ha 55 anni e lavora per diverse famiglie italiane aiutandole...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi