closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

M5S, prove di democrazia diretta in Campidoglio

Roma. Lo Statuto del comune sarà modificato con l’introduzione di strumenti di partecipazione: referendum senza quorum, petizioni online, bilancio partecipativo

La sindaca di Roma Virginia Raggi

La sindaca di Roma Virginia Raggi

«La democrazia diretta non vuole distruggere la democrazia rappresentativa, è un suo completamento». Col consueto mix di formule rassicuranti e proclami radicali, il parlamentare M5S Riccardo Fraccaro ha annunciato alla stampa che il comune di Roma, amministrato da una larga maggioranza grillina, modificherà il suo Statuto introducendovi strumenti di partecipazione: il referendum propositivo senza quorum, il bilancio partecipativo, le petizioni popolari e la possibilità da parte dell’amministrazione comunale di avviare consultazioni online. «E’ un momento storico, anche se sono sicuro non verrà percepito come tale» dice Fraccaro, affiancato dal consigliere comunale Angelo Sturni e dall’assessora alla semplificazione amministrativa Flavia Marzano....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi