closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

M5S, il giorno del divorzio. Casaleggio: «Mi disiscrivo»

La rivoluzione non Rousseau. Entro fine mese votazioni online su regole e leadership. Giovedì assemblea su Draghi

Il divorzio tra Movimento 5 Stelle e Rousseau adesso è ufficiale. Ieri Giuseppe Conte ha annunciato di aver trovato l’accordo con quella che solo fino a pochi mesi fa veniva descritto come il «sistema operativo del M5S» per la consegna dei database degli iscritti. «Entro fine mese», dice l’ex presidente del consiglio, si voterà prima per il nuovo statuto e poi, in virtù delle modifiche alle regole, per formalizzare la sua posizione di capo politico. CONTE CERCA innanzitutto di rassicurare i suoi: «Ci sono delle trincee che il M5S non ha mai pensato di abbandonare: lotta alle disuguaglianze socio-economiche e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi