closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

M5S, è rivolta contro Grillo

5 Stelle. «Adesso basta con chi urla, spazio al dialogo». Dopo la batosta elettorale una seconda generazione di dissidenti si prepara a dare battaglia ai vertici del movimento

Li accomuna solo la delusione per il risultato elettorale. Per il resto talebani e moderati restano distanti nel M5S, con la differenza che adesso i secondi si sono stufati di lavorare come muli per poi vedere andare tutto in fumo per l’eccessivo protagonismo di alcuni colleghi, per il solito «vaffa» indirizzato all’avversario di turno o per le aggressioni verbali diventate ormai l’unico modo in cui Grillo e i pentastellati doc, i «privilegiati» del cerchio magico, sembra sappiano parlare. «Adesso basta» dicono i dissidenti di seconda generazione, quelli che in questi mesi hanno accettato tutto «perché crediamo ancora nel Movimento» ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi