closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

M + A, ai confini fra pop dance e ambient destinazione Biennale

Intervista. Il nuovo progetto del duo di Forlì e due concerti, il 9 ottobre a Venezia e il 9 dicembre al Regio di Parma. «Ogni nostra canzone rappresenta uno spazio, una stanza in cui si vive ed è legata a un artwork».

«Ogni canzone che uscirà rappresenta uno spazio, una casa, una stanza in cui si vive. Ogni brano è legato a un artwork a una foto, entrambe rappresentano ambienti, virtuali e reali». È il progetto ambizioso di due amici, di professione musicisti, Michele Ducci e Alessandro Degli Angioli, entrambi originari di Forlì che sotto la sigla M + A - ovvero le iniziali dei loro nomi - sono artefici di un’esperienza ai confini fra pop, dance e ambient che ha pochi eguali nel nostro paese. E non a caso, a scoprire il duo - trio nelle performance dal vivo con l’aggiunta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.