closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Arcadia, l’utopia hippy di Lauren Groff

Narrativa americana. Quarant'anni di storia americana sullo sfondo di una parabola esistenziale in perfetto equilibrio tra registro realistico e fantastico: «Arcadia», romanzo inaugurale di una nuova collana di Codice

Da alcuni anni ormai, superato lo smarrimento e il ripiegamento post-11 settembre, la narrativa americana ha ripreso progressivamente a interrogarsi su se stessa, sul proprio ruolo, sulla propria capacità di descrivere e accompagnare le mutazioni in atto, dentro e fuori dai confini statunitensi. La guerra in Iraq, avvolta per diverso tempo in un assordante silenzio, ha trovato voci – da Kevin Powers a Ben Fountain, a Phil Clay – in grado di raccontarla, in continuità e al contempo in dissonanza rispetto alla grande tradizione di Crane, Hemingway, Mailer, Heller. Ora sembra giunto il turno delle grandi utopie libertarie e di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi