closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

L’utopia della Iris: cambiare il clima e pure i contadini

Reportage. Fondato da un pugno di anarchici, il pastificio di Casteldidone è diventato un colosso dell’economia solidale

Alla Panetteria Luzzara di Malagnino, un borgo di nemmeno 2 mila abitanti alle porte di Cremona, vicino all'ingresso dell'autostrada A21, sono esposte la pasta e le farine della cooperativa Iris. Prodotti biologici del territorio, in una bottega di paese, tra il piccolo banco degli affettati e i sacchetti di crackers artigianali, cotti nel proprio forno. Siamo a meno di trenta chilometri da Casteldidone, un'altra località della Pianura Padana cremonese, che dal 2016 ospita il pastificio della cooperativa, e in questo momento la panetteria rappresenta una sintesi di quanto mi ha appena raccontato Maurizio Gritta, presidente di Iris: «Il nostro è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi