closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’urlo delle Canarie: «No alle trivelle»

Spagna . Centomila persone si sono riversate nelle strade e nelle piazze delle capitali delle sette isole in favore delle energie rinnovibili, contro petrolio e uranio

«Le Canarie hanno parlato forte e chiaro» titolava un giornale locale il giorno dopo le grandi manifestazioni contro il petrolio. Un titolo sicuramente indovinato: centomila persone, in larga maggioranza giovanissimi, si sono riversate sabato scorso nelle strade e nelle piazze delle capitali delle sette isole Canarie, per gridare no alle trivellazioni petrolifere, decise dal governo spagnolo e sì alle energie rinnovabili, reclamate a gran voce dal popolo. Nessuno aveva dubbi che la manifestazione sarebbe riuscita e finita per essere la più grande nella storia di queste isole. Lo si era capito dalla risposta spontanea di rabbia e indignazione, dopo che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi