closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’urlo dal Guatemala: Scappiamo da corruzione, violenza e povertà

Una delle carovane migranti centroamericane

Una delle carovane migranti centroamericane

Prima, durante e dopo il viaggio di Kamala Harris in Guatemala decine di presidi, blocchi stradali, e iniziative politiche denunciavano pubblicamente un paese molto diverso da quello che il presidente Giammatei ha mostrato e di cui i due rappresentanti hanno discusso. Con l'arrivo di Giammatei alla presidenza violenza, corruzione e migrazioni sono aumentate. Uno dei blocchi è stato realizzato da donne, provenienti dai territori tra Nahualà e Santa Catarina Lxtahuacàn, che con i loro corpi e lo striscione «Signora vicepresidente degli Stati Uniti, questa è la realtà del conflitto territoriale di cui il governo non si occupa» bloccavano l'autostrada interamericana...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi