closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’urgenza di attendere

Siria. Kerry propone a Assad di restituire alla comunità internazionale lo stock di armi chimiche. La Russia è favorevole. Ban ki-Moon "la distruzione sotto controllo Onu". L'amletico Obama su 6 tv difende l'intervento. Il Senato, che vota domani, è incerto, l'opinione pubblica contraria, in Usa come in Francia

Il segretario di stato John Kerry, che ha concluso ieri il suo viaggio in Europa – dopo Vilnius, dove ha partecipato al Consiglio europeo informale dei ministri degli esteri, ha fatto tappa a Parigi e poi a Londra – ha proposto: “Assad potrebbe restituire l’integralità dell’arsenale chimico alla comunità internazionale” e cosi’ evitare l’attacco. La Russia ha ripreso la proposta. Ban ki-Moon, segretario generale dell’Onu, propone la distruzione delle armi chimiche siriane – pare mille tonnellate - sotto il controllo dell’Onu. Per il primo ministro britannico, David Cameron, sarebbe un “grande passo” se la Siria accettasse. Serguei Lavrov, ministro degli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.