closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Lupi resta ministro, il rimpasto si allontana

Maurizio Lupi

Maurizio Lupi

Il suo dicastero era già finito nel totoministri e si parlava di un eventuale rimpasto che avrebbe riguardato diverse altre caselle. Una prospettiva che allarmava l’Ncd di Angelino Alfano, preoccupato di vedere ridimensionata la sua delegazione al governo. E proprio per questo il titolare delle infrastrutture, Maurizio Lupi, dato in partenza per il parlamento europeo, nell’ultimo giorno utile ha optato per restare in Italia. L’Unione europea? «No, ci prepariamo al semestre italiano», aveva risposto ieri pomeriggio lasciando palazzo Chigi. Poco dopo, rientrando, era stato più vago: «Vedremo, vedremo...». Poi la conferma che non andrà a Strasburgo. Dove invece traslocherà il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi