closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

L’Università fra i denti

L’incarico conferito a un giornalista televisivo (ex-jena) di controllare i concorsi universitari per svelarne le irregolarità e i soprusi, più che una svolta nell’andamento universitario, sembra il passo finale (o almeno l’ultimo in ordine di tempo) di uno slittamento dell’Università da luogo di cultura e insegnamento ad azienda. Ho insegnato all’Università per vent’anni e in tutte le tappe della mia cosiddetta carriera sono stata testimone o bersaglio di manovre per volgere il concorso a favore del protetto di un qualche professore. La prima volta, prima ancora di cominciare, fu a Roma. La seconda in provincia, la terza sempre in provincia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi