closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

L’Università al tempo del Covid, tra precarietà e burocrazia

Con l’approssimarsi della legge di bilancio, i critici si risvegliano, criticando un mondo che egregiamente svolge il suo compito, con pochi fondi e difficili condizioni di lavoro.

Roma, 2010. L’occupazione dei tetti dell’università di architettura dap arte dei ricercatori

Roma, 2010. L’occupazione dei tetti dell’università di architettura dap arte dei ricercatori

In questi giorni si è celebrato un duplice anniversario. Per tanti ricercatori che a fine novembre 2010 salirono sui tetti delle università italiane, e in primis ad architettura a Roma, è stato l’anniversario di un momento di consapevolezza ed impegno, in cui si segnalò alla politica e alla società italiana ciò che stava avvenendo in Parlamento. La protesta fu accompagnata da quella degli studenti, che occuparono simbolicamente i monumenti vestiti di titoli di libri, che in tanti ricordiamo. La politica non volle ascoltare allora, né dopo il cambio di maggioranza, tanto che i decreti attuativi approvati negli anni seguenti chiarirono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi