closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Gli articoli scelti per voi

Dalla produzione ai consumi: il viaggio a sud di Xi e la «doppia circolazione»

Simone Pieranni

In occasione dei 40 anni dalla creazione della prima zona economica speciale, il presidente cinese Xi Jinping si è recato nel Guangdong e a Shenzhen, simboli delle «aperture e riforme» di Deng Xiaoping. Xi Jinping, però, è andato nel sud del paese per celebrare e probabilmente dare il colpo finale a quel processo che ha portato alla creazione della «fabbrica del mondo»

Gli immigrati danno allo Stato più di quanto ricevono

Riccardo Chiari

Il decimo Rapporto della Fondazione Leone Moressa registra che i lavoratori stranieri producono 147 miliardi di ricchezza, il 9,5% del Pil italiano. E visto che il costo totale dei servizi erogati ai residenti con cittadinanza straniera è pari a 26,1 miliardi, circa il 3% della spesa pubblica, a fronte di un gettito fiscale più contributi e imposte di ogni tipo che ammontano a 26,6 miliardi, il saldo attivo tra quanto le casse pubbliche ricevono e ciò che erogano è pari a 500 milioni l’anno

Il grande romanzo popolare del Capitano

Giona A. Nazzaro

Festa del Cinema di Roma. Alex Infascelli dirige «Mi chiamo Francesco Totti», il film dedicato al fuoriclasse capitolino. Il racconto di un’icona, senza retorica, attraverso la voce del protagonista e materiali di repertorio

Urne fake e vere milizie. Il trumpismo gioca sporco, ma è tutto legale

Roberto Zanini

Ballot harvesting, ratfucking, gerrymandering, vote suppression… Tutti gli imbrogli della campagna del tycoon in crisi di consensi. Che al voto postale urla ai brogli senza prove, ma allo stesso tempo ci lavora. D’altro canto “fammi causa e forse la vinci, ma dopo le elezioni” è il mantra giudiziario dei repubblicani

«Uber sfruttava rider “disperati” a tre euro l’ora»

Massimo Franchi

Chiusa l’indagine a Milano. L’accusa per 10 manager è caporalato ai danni di richiedenti asilo che venivano truffati sui compensi. L’ammissione di una responsabile: «È un sistema, ma non puoi dirlo in pubblico»

La città doppia, con il popolo di dentro e quello di fuori

Christian Raimo

Roma. La lotta di classe si svolge sempre lungo i confini urbani: la battaglia per il sindaco, per governare Roma può muoversi quindi soltanto, cercando non di mitigare le differenze tra centro e periferie, di ricucire il tessuto urbano, ma di rompere questi recinti

Marketing e mitra, il ricco business dei boss della tratta in Libia

Sara Frattini

Violenze ed estorsioni sui migranti disperati ma anche «buona pubblicità»: così crescono gli affari degli scafisti libici. I rifugiati raccontano del sistema della «lotteria»: il trafficante arriva con i biglietti da estrarre. Sono le ricevute dei trasferimenti di 1.500 dollari arrivati al suo conto. Chi ha pagato parte

Lo specchio invisibile degli autoinganni

Claudia Bruno

Tempi presenti. Un percorso di letture che è anche una guida per «personalità fratturate». Mentre Jia Tolentino nel suo «Trick Mirror» smaschera le trappole dell’attenersi alle «pretese» degli altri, Flavia Gasperetti in «Madri e no» va alla radice storica di invenzioni come l’orologio biologico

Navi quarantena, per i tunisini sono l’anticamera dei rimpatri

Giansandro Merli

Mediterraneo. La sorveglianza sanitaria usata per limitare o negare il diritto di chiedere asilo. Un altro tassello del puzzle di violazioni collegate alle quarantene galleggianti

La distopia di Amazon

Alessandro Delfanti

Lavoro e automazione. Sensori digitali, dispositivi indossabili, algoritmi: i brevetti registrati dall’azienda di Bezos progettano sistemi in cui i lavoratori servono le macchine anziché utilizzarle