closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Gli articoli scelti per voi

Universale ma non troppo, i paradossi dell’assegno unico per i figli

Roberto Ciccarelli

Draghi ha riannunciato una riforma già slittata al 2022 con molti problemi: in nome dell’universalismo si rischiano di escludere molte famiglie. Analisi di una misura considerata uno strumento per uscire dall'”inverno demografico” in una società capitalista, precaria, esposta alle crisi eco-pandemiche e basata su un Welfare pieno di rattoppi come il mantello di Arlecchino

Contro il Capitale, lo sguardo che ci serve

Paolo Favilli

Idee. Fuori dal labirinto di segni nel quale siamo immersi, è l’unica bussola per recuperare, insieme al senso delle parole, i significati sostanziali del conflitto politico

«Diritto alle cure limitato dalla debolezza dello stato centrale»

Andrea Fabozzi

La relazione annuale. Per il presidente della Corte costituzionale il governo aveva il potere per controllare e coordinare i “ribellismi” regionali. E aggiunge che è inevitabile prevedere un fine pena anche per l’ergastolo. E sullo stop all’appello penale il governo stia attento a non squilibrare accusa e difesa

Dal ciclone Indignados all’addio di Iglesias

Francesco Campolongo, Loris Caruso

2011-2021. Il senso comune progressista affermatosi grazie al movimento 15 M trovava nel 2014 un nuovo interprete politico in Podemos. Il partito viola, che nel 2016 guadagnò il 22% dei voti, è poi arrivato al governo senza radicare nella società un’organizzazione politica diffusa, e alla fine ha perso il leader storico

Cina su Marte, ma sulla Terra è isolata

Simone Pieranni

Verso i cento anni del Pcc. È cambiato il clima politico: scontro con gli Usa, strappo con l’Unione europea e rischio isolamento in Asia. Xinjiang e Taiwan elementi dirimenti nello spostare gli equilibri a favore di Biden

Da Roma a Milano, i giovani palestinesi uniscono le lotte

Chiara Cruciati

Palestina. Ieri decine di migliaia di persone in piazza in tutta Italia, da Palermo a Bologna. Ma la Rai non ne parla. A prendere la parola sono le seconde generazioni: accanto a loro si uniscono ragazzi africani, asiatici, latinoamericani nati e cresciuti in Italia

Frances McDormand, percorsi fra resilienza e nuove vite

Luca Celada

Cinema. Doppio premio Oscar per «Nomadland», l’attrice americana racconta l’esperienza legata al film. «Possono sembrare figure eccentriche e forse sono un po’ ansiose, ma le loro scelte non sono inconsulte: sono dettate dall’assenza totale di politiche governative»

Dall’assedio alla voragine. Geografia del voto romano

Giuliano Santoro

Una prima geografia sociale del voto romano del prossimo autunno, non può che partire da cinque anni fa: il centrosinistra prevalse solo nei due municipi del centro storico e il Movimento 5 Stelle conquistò il resto della città.

«A Lod città mista non è odio tra ebrei e arabi, ma povertà e gentrificazione»

Michele Giorgio

Intervista/Israele. Parla Nadim Nashef, esponente della società civile araba israeliana: il degrado e il peggioramento delle condizioni economiche hanno creato una guerra tra poveri. Ma pesa anche la penetrazione nei rioni arabi di organizzazioni di destra

La gogna degli espulsi

Lucia Michelini

Mali. Rischiano la vita cercando miglior fortuna altrove. Se respinti o costretti a tornare nei paesi di partenza la loro sorte è segnata: vengono emarginati. Storie di migranti di ritorno in Mali

Politica

Sinistra italiana deposita la sua patrimoniale giusta

Massimo Franchi

Italia

Acqua pubblica in piazza

Giansandro Merli

Internazionale

Biden e l’Europa stringono il cappio, Cuba sospende il dollaro

Roberto Livi

Europa

La Guardia costiera tedesca: «La Sea-Eye 4 è una nave sicura»

Giansandro Merli