closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

LUNEDÌ ROSSO

Il lunedì con il manifesto.

La rubrica per chi si muove in controtempo

10 storie interessanti della settimana appena trascorsa, scelte dalla redazione.

Questa settimana le domande e le risposte sui guadagni dei Benetton, che stanno per cedere il controllo di Autostrade.

Ci immergiamo nel nuovo romanzo di Lawrence Osborne ambientato a Idra, nell’Egeo.

Attraversiamo le megalopoli africane dove il Covid dischiude la piaga delle diseguaglianze.

Questo e molto altro tra le storie del lunedì rosso.

Gli articoli scelti per voi

«Il Covid-19 farà arricchire le mafie a ritmi post bellici»

Adriana Pollice

La relazione semestrale della Dia al parlamento. «Le organizzazioni criminali hanno la liquidità per finanziare welfare e aziende per poi fagocitarle». Agroalimentare e giochi i settori a maggior rischio infiltrazione

Il sogno dell’Etiopia è l’incubo di El Sisi, «Il Nilo è l’Egitto»

Michele Giorgio

La tv di stato etiope ieri si è scusata: un malinteso, ha spiegato, è all’origine dell’annuncio (due giorni fa) dell’avvio unilaterale del riempimento del bacino Gerd, la Diga etiope del Gran Rinascimento sul Nilo Azzurro.

Guadagni miliardari per i Benetton

Massimo Franchi

Domande e Risposte. Anche uscendo da Aspi la famiglia è un impero industriale, finanziario e agricolo. L’accordo dà certezze a oltre 7 mila addetti

Olanda, l’incubo di Mister No non sono le «cicale»

Sebastiano Canetta

Mollato dall’ex fedele alleata Angela Merkel, assediato da chi ha dichiarato guerra al dumping fiscale, ma anche messo spalle al muro sul fronte interno, dove due anni prima delle elezioni politiche a crescere sono anzitutto i sovranisti del cartello «Non un cent all’Italia».

Senza sviluppo né democrazia: le megalopoli africane nella lente del Covid

Fabrizio Floris

La ricchezza in Africa cresce in media del 4,9% all’anno, ma in modo estremamente diseguale. Le prime sei città del Sudafrica hanno il 31% della popolazione ma producono il 55% del reddito nazionale. Vi sono Paesi come l’Uganda dove la crescita urbana è stata del 32810% dal 1950

l «nostro» razzismo quotidiano, pamphlet sulle discriminazioni

Serena Chiodo

«Un archivio della memoria delle discriminazioni e delle violenze razziste»: così Grazia Naletto (Lunaria) definisce il Quinto Libro Bianco sul razzismo in Italia, presentato ieri.

Dominque Méda, la crisi si fronteggia con una riconversione ecologica

Francesca Maffioli

Intervista con la filosofa e sociologa francese da anni impegnata sui temi legati al lavoro e all’equità salariale. Insieme a molte studiose e teoriche francofone, è tra le prime firmatarie dell’appello «democratizing work». «Non dobbiamo solo impegnarci in una transizione energetica, bensì ricostruire le nostre economie»

Le condizioni drammatiche nella Piana di Gioia Tauro

Marco Omizzolo

Agricoltura. Il flop della sanatoria aggrava degrado e sfruttamento tra i braccianti di Rosarno. Condizioni di vita e di lavoro indegne raccolte nel VII rapporto Medu (Medici per i Diritti Umani)

Lawrence Osborne, delitto e torpore, una vacanza a Idra

Tommaso Pincio

Scrittori britannici. L’autore di «Bangkok» fa incrociare le strade di donne privilegiate in viaggio per piacere su un’isola dell’Egeo con la fuga di un profugo siriano: «L’estate dei fantasmi», da Adelphi

Roma, una città sequestrata che deve tornare pubblica

Christian Raimo

A qualcuno interessa Roma? A qualcuno interessa un progetto per la città, la cura di quella gigantesca area metropolitana che coinvolge tre milioni di persone? Il dibattito politico su Roma, nonostante si voti tra meno di un anno, sembra galleggiare in un pantano di indifferenza