closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

LUNEDÌ ROSSO

La rubrica per chi si muove contro tempo. Pausa, sguardo a ritroso, sciopero dalla tirannia del nuovo. Un rifugio dove sottrarsi al perpetuo ricominciare.

Il lunedì con il manifesto.

Le 10 storie più interessanti della settimana appena trascorsa, scelte dalla redazione.

Gli articoli scelti per voi

Libération naviga da solo. Più indipendente e più povero

Anna Maria Merlo

Nuova svolta per Libération, il quotidiano fondato da Jean-Paul Sartre e Serge July nel ’73, passato dall’estrema sinistra a posizioni social-democratiche, dopo aver attraversato un lungo periodo libertario. Altice Média, il gruppo di Patrick Drahi, imprenditore delle telecom (proprietario di Sfr), dal 2014 nel capitale di Libération, abbandona il controllo diretto del quotidiano e lo cede a una fondazione senza scopi di lucro.

L’obbligo dello spettacolo, anche senza teatro

Luca Pisapia

Gegenpressing ordoliberale. Stadi vuoti, spalti deserti, ritiri blindati, festeggiamenti vietati, tamponi rubati, quarantene immaginate. Il tutto per intascare la sesta rata stagionale delle televisioni, che le società hanno già immaginato nei loro disastrosi bilanci

Vivere in affitto ai tempi del Covid-19

Francesco Chiodelli

La situazione di crisi legata alla pandemia ha bruscamente enfatizzato l’importanza dell’oggetto-casa e messo in luce come la stratificazione sociale del paese si riverbera plasticamente non solo nelle caratteristiche fisiche dell’abitazione, ma anche nelle sue forme di possesso.

Arundhati Roy, voce dal silenzio

Daniela Bezzi

Intervista. L’autrice indiana di «Il dio delle piccole cose», attivista politica dei diritti umani, racconta il suo paese durante la quarantena

La polizia croata ora marchia i migranti con vernice spray

Alessandra Briganti

Fortezza Europa. Umiliati prima di essere respinti in Bosnia. Zagabria smentisce, ma le ong hanno le prove: sul confine blindato la pratica razzista di segnare le persone con una croce arancione è ormai prassi

Contro Silvia l’orrore inconcepibile della destra

Giuliana Sgrena

Silvia Romano. Dopo 535 giorni nelle mani dei suoi rapitori la giovane cooperante è stata finalmente liberata. Intorno a questo evento e alla questione della sua conversione si è scatenata una vergognosa canea mediatica e politica

La geopolitica dell’hacking e i cavi sottomarini

Arturo Di Corinto

Hacker’s Dictionary. Le grandi potenze si combattono nel cyberspace. Per adesso le incursioni riguardano enti di ricerca, ospedali, porti, e centrali idroelettriche. Nel futuro però bisognerà proteggere anche le infrastrutture di trasporto dei dati

Dalla Polonia all’Italia, andata e ritorno

Zuzanna Krasnopolska

Emergenza sanitaria e legge sull’aborto, un cammino intricato che non smette di interrogare le donne; tenere il punto politico non era semplice prima e si complica adesso a causa del distanziamento sociale ma a Varsavia non si abbassa l’attenzione e si inventano nuove forme di protesta pacifica

Medici di base, l’anello (reso) debole della lotta al Covid

Andrea Capocci

Il ruolo decisivo della medicina generale che svolge un servizio pubblico fondamentale ma non è integrata nell’organico delle Asl. Il Sistema sanitario frammentato tra pubblico e privato, ospedale e territorio

La tristezza di scoprire una città che vive alla giornata

Roberto Ferrucci

Anche ieri mattina l’acqua limpida e piatta del Bacino San Marco aveva tutte le tonalità di verde e di blu che da settimane la fanno risplendere. Tonalità e limpidezza mai viste prima, che in questo periodo sono state l’unico sollievo quando si usciva per fare la spesa e ci si passava accanto, in riva. Dietro la mascherina e nonostante tutte le nostre ansie, quel momento era ed è un momento di sospensione.

Politica

Atlantia cerca di evitare la revoca di Autostrade. Ma i Benetton, pur ridimensionati, restano

Riccardo Chiari

Internazionale

Corea del Sud, i destini incrociati della ex presidente e del sindaco di Seul

Serena Console

Europa

A Belgrado guerriglia e assalto al Parlamento. Feriti giornalisti, 71 arresti

Alessandra Briganti