closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

LUNEDÌ ROSSO

Ecco la rubrica per chi si muove sempre contro tempo.

Una pausa, uno sguardo indietro, uno sciopero dalla tirannia del nuovo, un rifugio dove sottrarsi al perpetuo ricominciare. Il Lunedì con il manifesto.

Le 10 storie più interessanti della settimana appena trascorsa, scelte dalla redazione

Gli articoli della scorsa settimana scelti per voi

Migranti in trappola tra Yemen e Arabia saudita

Chiara Cruciati

Golfo. Senza cibo né ripari 10mila etiopi bloccati alla frontiera. Riyadh accusa gli Houthi: «Un esercito di africani per destabilizzarci». Spari dalle guardie saudite, almeno quattro morti. E con il Covid-19 ora gli yemeniti li temono

L’isola-cimitero di New York, dove i poveri sono seppelliti dai detenuti

Marina Catucci

Stati Uniti. Hart Island è da 150 anni luogo di sepoltura degli indigenti. Ora i numeri si moltiplicano. Intanto i governatori si organizzano: consorzio di Stati per acquistare materiali medici bypassando il presidente ostruzionista Trump

Un 25 aprile per una nuova società partigiana

Luciana Castellina

Un milione anche virtuale. È uno scatto di soggettività, la premessa di un impegno a costruire oggi una «nuova società partigiana», quella che ci serve per impedire che da questa pandemia esca il peggio, un impegno per rivedere criticamente il mondo di ieri e farne uno che abbia i tratti di quello che si sperò di fare con la Resistenza 75 anni or sono

Io mangio da solo, il cibo a domicilio sulla pelle dei riders

Miriam Carraretto

Le flotte dei rider in queste settimane sono più o meno sempre le stesse: qualcuno – solo chi può permettersi di non guadagnare per un po’ – ha deciso di rimanere a casa, tutti gli altri fanno i trasporti come in un giorno qualunque. Solo con più ritardi, e meno guadagno. «Attività essenziali», dice il decreto.

Donald Glover, un caleidoscopio di identità

Giulia D'Agnolo Vallan

Ritratti/1. È uscito il nuovo disco del rapper, autore e regista. Lo «firma» il suo alter ego Childish Gambino. Da «Atlanta» a «Guava Island», i molti linguaggi e tonalità di un personaggio inafferrabile

Balconi di donne in lotta

Serena Chiodo

Argentina. Protesta alle finestre nel paese latinoamericano, dove la quarantena moltiplica la violenza di genere: 18 femminicidi in 20 giorni. Il governo lancia una mail e coinvolge le farmacie. Ma non basta

Olanda, il «poliziotto cattivo» che piace alle multinazionali

Anna Maria Merlo

Dai paesi che adesso puntano il dito contro l’Olanda molte multinazionali hanno trovato qui un terreno fiscale favorevole. Sfilano qui i grandi nomi mondiali, Mitsubishi, Sony, Shell, Airbus, Renault-Nissan, Ikea, Caterpiller, General Electric, Heinz, Uber, Nike, Tesla, Foot Locker.

logo Apple

Apple e Google nel governo della pandemia

Salvatore Iaconesi

L’annuncio. Google e Apple, i colossi degli smartphone, annunciano una tecnologia comune per il “contact tracing”, tracciare i contatti durante la pandemia. Il nuovo sistema si baserà su bluetooth e promette di garantire la privacy dei cittadini. Ma è evidente che questa svolta porta al centro del governo globale i due colossi computazionali

L’epidemiologo Snowden: “Questa pandemia specchio di una globalizzazione letale”

Stella Levantesi

L’intervista. Storico delle epidemie all’università di Yale: “Questa malattia è lo specchio dei nostri comportamenti: distruzione dell’ambiente, boom demografico, velocità degli spostamenti, disuguaglianze. Spero che al termine non ci sia un’amnesia sui motivi profondi del contagio. Serve l’assistenza sanitaria universale”

Una esperienza vissuta e radicata nei corpi

Cristina Morini

Resterà impresso nella memoria collettiva il fatto che dobbiamo sempre, reciprocamente, riconoscerci come corpi che necessitano cura? E a partire da ciò, riusciremo finalmente a riconcettualizzare la cura del vivente, come anima delle lotte del presente, che va ingaggiata da tutti i membri della società per sovvertire i progetti di presa sulla vita e di governo su di essa?