closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’ultradestra di Vox spera nelle elezioni regionali di Madrid

Spagna. Il 4 maggio la Comunità autonoma tornerà alle urne dopo due anni. I popolari, in testa nei sondaggi, potrebbero fare il patto con il diavolo

Il poster di Isabel Diaz Ayuso in una vetrina di Madrid

Il poster di Isabel Diaz Ayuso in una vetrina di Madrid

Nella Comunità autonoma di Madrid, una delle aree metropolitane con indici di ricchezza pro-capite maggiori d’Europa e attraversata da enormi disuguaglianze economiche e sociali, si giocherà il 4 maggio una partita politica di portata nazionale, con le elezioni regionali anticipate. Incastonata fra le due Castiglie, nel cuore della meseta, è una delle diciassette regioni spagnole. Sono oltre sei milioni e mezzo gli abitanti, in un territorio più piccolo dell’Umbria. Un’area altamente urbanizzata dove si trovano città popolose come Alcalá de Henares, Fuenlabrada, Móstoles, Leganés e Getafe, tutte a poche decine di chilometri dalla capitale. IN QUESTA REGIONE si era votato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi