closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

L’ultima tentazione grillina: baciare il rospo per salvare il premier

Notte fronda. Nel M5S vacilla la linea dura nei confronti di Italia Viva

Alessandro Di Battista

Alessandro Di Battista

Dei due paletti posti dal Movimento 5 Stelle per le consultazioni al Quirinale, il No a Renzi e la difesa di Giuseppe Conte, a vacillare è soprattutto il primo. Si fa strada la linea che acconsente ad «Aprire a Iv, ma con Conte premier». Questo accade fin dall’assemblea congiunta dei parlamentari dei martedì notte, appuntamento spostato proprio nella speranza di portare sul tavolo il risultato della nascita del gruppo dei responsabili europeisti. Ma anche i meno avvezzi all’aritmetica parlamentare capiscono che non c’è nessuna svolta: i numeri al senato non cambiano. Per il senatore Primo Di Nicola «i responsabili da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi