closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

L’ultima operazione vintage di JJ Abrams curatore e tutore della mitopoiesi nerd

Star Wars. Intervista al regista in occasione della prima a Hollywood

JJAbrams sul set di Star Wars

JJAbrams sul set di Star Wars

Per tutta la settimana il traffico già problematico attorno a Hollywood è stato del tutto intasato. Per la prima di Star Wars sono stati requisiti cinque interi isolati di Hollywood Boulevard, un operazione monumentale anche per la norma locale. Il sequel di Guerre Stellari firmata da JJ Abrams si è abbattuta sulla città come un anticiclone in grado di generare la propria meteorologia, un uragano di marketing e merchandising e saturazione mediatica culminato nell’anteprima ufficiale di lunedì che più che una proiezione somigliava all’apertura della porta giubilare con autori, produttori, cast e Hollywood tutta riunita in adorazione del film-fenomeno da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi