closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Lula diventa capo di gabinetto

Brasile. Le destre accusano: così l’ex sindacalista e presidente vuole aggirare la magistratura

Lula e Dilma Rousseff

Lula e Dilma Rousseff

Lula da Silva sarà il numero due del governo Rousseff. L'ex sindacalista, presidente del Brasile tra il 2003 e il 2011, ha accettato la proposta della sua compagna di partito e da ieri è capo di gabinetto, ovvero ministro della Presidenza: il secondo incarico politico più importante del paese. Prenderà il posto di Jaques Wagner, che va alla segreteria esecutiva per dirigere la strategia politica del governo. Altri rimpasti sono attesi perché Lula ha fatto sapere che vuole contare su una sua squadra. Per il Brasile, è la prima volta che un ex presidente assume un incarico di ministro nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.