closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’Ue lancia la proposta del pass vaccinale per tornare a viaggiare

Bruxelles. Il «certificato verde» sarà pronto già da metà giugno, dopo l’approvazione del Consiglio e del Parlamento. Von der Leyen alza il tono contro le case farmaceutiche minacciando di restringere l’export di dosi prodotte in Europa verso paesi che hanno un tasso di somministrazione più alto

Ursula von der Leyen; in basso il facsimile del pass in versione digitale

Ursula von der Leyen; in basso il facsimile del pass in versione digitale

La Commissione Ue cammina sulle uova e moltiplica la prudenza nel proporre agli stati membri l’adozione di un Certificato digitale verde, che dovrebbe permettere di tornare al rispetto della libera circolazione nella Ue, una delle «quattro libertà» oggi fortemente limitate, nel disordine di decisioni nazionali non omogenee, mentre per di più perdura e anzi si aggrava la penuria di vaccini, resa più drammatica dalla sospensione a valanga dell’AstraZeneca. IERI, LA COMMISSIONE, che evita il termine troppo controverso di “passaporto”, ha avanzato delle proposte, che saranno sottoposte al Consiglio europeo del 25 marzo (adozione a maggioranza qualificata) e poi presentate al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.