closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’Ucoii: «Uno sciacallo, chi ora vuole fermare la costruzione delle moschee a Milano»

Intervista. Parla Hamza Piccardo: «Azione aberrante. Di certo, secondo il nostro punto di vista, le vignette del Charlie Hebdo offendevano il profeta. Ma nella nostra pratica religiosa quotidiana a un’azione si risponde con un’azione simile, non si imbraccia il kalashnikov».

Hamza Piccardo (Ucoii)

Hamza Piccardo (Ucoii)

Hamza Piccardo, leader storico dell’Ucoii (Unione delle comunità islamiche in Italia), non ha usato mezzi termini per condannare immediatamente, senza se e senza ma, gli attacchi alla redazione del Charlie Hebdo di Parigi. Anche il Coordinamento delle associazioni islamiche di Milano (Caim), guidato da suo figlio Davide e vicino all’organizzazione internazionale dei Fratelli musulmani, ha subito condannato gli attentati e organizzato, poco dopo l’attacco, una veglia in solidarietà con le vittime alle porte del Consolato francese in via Moscova a Milano. Come giudica il sanguinoso attacco alla redazione del giornale satirico francese? È stata un’azione aberrante. Per l’Islam uccidere un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.