closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Loujain al Hathloul rischia venti anni di carcere

Arabia saudita. Il verdetto contro l'attivista dei diritti delle donne in carcere dal 2018 sarà pronunciato lunedì e il procuratore chiederà una pena molto severa. Al Hathloul è accusata di aver agito contro re Salman e la sicurezza del regno ma contro di lei ci sono solo dei tweet

Loujain al Hathloul

Loujain al Hathloul

L’allarme è scattato ieri quando il giudice della corte speciale antiterrorismo ha comunicato che il verdetto per Loujain al Hathloul, la più nota delle attiviste saudite dei diritti delle donne, potrebbe essere pronunciato lunedì prossimo. E per lei, ha avvertito la sorella Lina, il procuratore potrebbe chiedere una pena fino a 20 anni di carcere. Loujain è accusata di aver comunicato con persone «ostili» a re Salman, di aver collaborato con giornalisti schierati contro l’Arabia saudita e di aver diffuso informazioni dannose per la sicurezza del regno. Accuse che nel regno dei Saud sono considerate veri e propri atti di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi