closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’ostruzionismo di Trump arriva fino a Sessions

Stati uniti. Russiagate, non solo Comey nell'indagine di Mueller: il presidente avrebbe fatto pressioni sul futuro procuratore generale perché non mollasse l'inchiesta

Il presidente Usa Trump

Il presidente Usa Trump

Le accuse di ostruzione alla giustizia per il presidente statunitense Donald Trump non si fermerebbero al suo rapporto con l’ex direttore dell’Fbi James Comey, ma coinvolgerebbero anche il procuratore generale Jeff Sessions. Stando a quanto riporta il New York Times, Donald Trump nel marzo 2017 rimproverò Sessions per essersi ricusato dalle indagini sul Russiagate e gli chiese di tornare sui suoi passi in quanto il presidente avrebbe voluto qualcuno di cui fidarsi a sovrintendere l’inchiesta. Lo scontro tra i due (di cui non si era saputo nulla prima) si è chiuso con il rifiuto di Sessions ad acconsentire. Ma ora...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.