closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’ospedale è vuoto e il paese lo occupa

A Cariati da cento giorni la struttura, in perfette condizioni, è nella mani dei cittadini e dei pochi operatori sanitari rimasti

Non si sono estinti in Calabria i sit-in dei comitati popolari in lotta per la sanità pubblica. Davanti ad ospedali dismessi e strutture incompiute, gruppi spontanei di cittadini espongono striscioni e invocano l’immediata attivazione di presidi medici sul territorio. A Cariati, dove da 100 giorni i comitati occupano alcuni locali dell’ospedale in segno di protesta, un’intera popolazione pone domande che attendono risposte. GIÀ IL CARTELLO all’ingresso del territorio municipale mescola pubblico e privato: «Benvenuti a Cariati. Firmato: iGreco». Di solito la segnaletica reca il logo delle amministrazioni comunali. Qua invece il segnale è griffato da una delle famiglie calabresi impegnate...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi