closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

L’orso bruno, se il vicino di casa non è un peluche

Il fatto della settimana. La storia della problematica convivenza tra la popolazione e gli esemplari protetti che passeggiano nel Parco naturale Adamello Brenta (Trento)

Lo slogan che accoglie i visitatori sul sito della principale area protetta del Trentino non potrebbe essere più esplicito: «Venite a conoscere il Parco Naturale Adamello Brenta, la terra dell’orso bruno delle Alpi». Eppure, in seguito al ferimento di un pensionato da parte di un orso presso i laghi di Lamar, lo scorso luglio, si è riaperta per l’ennesima volta la diatriba sull’opportunità di avere reintrodotto l’animale. Il discorso si è allargato alla possibile convivenza tra uomo e orso in zone altamente antropizzate. L’argomento è dibattuto con posizioni antitetiche tra gruppi animalisti e amministratori del territorio, mentre la popolazione locale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.