closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’originalità virtuosa dei corpi nelle coreografie di Virgilio Sieni

A teatro. Il coreografo scompone in 27 scene Il vangelo secondo Matteo

«La passione secondo Matteo» di Virgilio Sieni

«La passione secondo Matteo» di Virgilio Sieni

Un’emozione profonda per lo spettatore, neanche facile da spiegare o da analizzare razionalmente: è il primo segno dell’efficacia, della forza e della «necessità», che Il vangelo secondo Matteo si porta dentro. E non si pensi al libro dell’apostolo, che pure è una delle basi del cristianesimo assieme a quelli di Luca Marco e Giovanni. E non si tratta neppure del bellissimo film di Pier Paolo Pasolini, uno dei suoi primi, che lo rivelò a Venezia giusto cinquant’anni fa. Parliamo invece di un grande progetto di Virgilio Sieni, direttore a Venezia della Biennale Danza, che proprio alla danza vuole commisurare il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi