closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’opposizione è unita ma non basta, in Giappone vince la stabilità di Kishida

Le elezioni di domenica. L’alleanza tra Cdp e comunisti non convince l'elettorato, le urne consegnano la maggioranza assoluta ai liberaldemocratici del premier, che si assicurano un quarto mandato in coalizione con il partito buddista Komeito

Il premier giapponese Fumio Kishida acclamato in parlamento dopo il risultato elettorale

Il premier giapponese Fumio Kishida acclamato in parlamento dopo il risultato elettorale

Scampato pericolo per il primo ministro giapponese e leader del Partito liberaldemocratico (Ldp) Fumio Kishida: alle elezioni generali che si sono tenute domenica il partito conservatore, che in un mese ha visto il passaggio di consegne dalle mani dell’ex premier Yoshihide Suga a quelle dell’ex ministro degli Esteri Kishida, si è assicurato la maggioranza di 465 seggi della Camera per un quarto mandato consecutivo insieme al suo partner di coalizione, il partito buddista Komeito, passato dai 29 seggi del 2017 a 32, portando a 293 il totale dei seggi tra le due formazioni. Pesa la forza del Nippon Ishin che,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.